Alla scoperta delle Eolie in barca a vela

8 Giorni / 7 notti

a Partire da 500€

Viaggio in barca

LE ISOLE EOLIE: I GIGANTI DORMIENTI DELLA SICILIA

Le Eolie sono creature vulcaniche che devono il loro nome ad Eolo, signore dei venti, che qui, secondo Omero, aveva il suo regno. Emersero dal mare durante il pleistocene e da allora hanno più volte mutato forma. I vulcani di Vulcano e Stromboli sono tuttora attivi a ricordarci che questa terra non dorme. Vieni ad esplorare le sette isole che compongono l’arcipelago, navigando in barca a vela, per un’esperienza a stretto contatto con quel mare che portò Ulisse fino a queste terre. Rimarrai sopraffatto dalla magnificenza del paesaggio!

Natura
100%
Cultura
60%
Sport
80%

Arrivo a Portorosa nel primo pomeriggio. Ti trovi nel più prestigioso porto turistico della Sicilia, collocato nel punto più rientrante della baia, tra il suggestivo Golfo di Milazzo e di Tindari. Conoscenza dell’equipaggio, acquisto della cambusa e sistemazione dei bagagli in barca. Il capitano ti darà il benvenuto con un cocktail. Partenza da Portorosa con destinazione l’isola di Vulcano; arrivo previsto per la cena.

Secondo la mitologia greca a Vulcano si trovavano le fucine di Efesto, dio del fuoco e fabbro; gli antichi si lasciarono ispirare dall’animo selvaggio di quest’isola, sulla quale si possono osservare fenomeni di origine vulcanica come fumarole, getti di vapore sulla cresta e sotto il mare, fanghi sulfurei dalle proprietà terapeutiche. Dopo la colazione si parte per la risalita del gran cratere di Vulcano, con un trekking di 2h circa arriverai fino alla vetta, dove potrai godere di una vista unica dell’intero arcipelago. Rientro a bordo e partenza per Lipari, l’isola più grande. Dopo essere sbarcato su questa perla del Tirreno, potrai passeggiare per le vie del centro e visitare i luoghi della storia: dalla cattedrale alle piccole chiese, fino all’anfiteatro e ai musei, si respira un’atmosfera suggestiva.

Colazione e partenza per Alicudi, l’isola più occidentale dell’arcipelago eoliano. Alicudi è dominata dal monte Filo dell’Arpa, un vulcano spento con coste scoscese e ripide, che costituiscono la parte emersa. L’unico centro abitato si trova nella parte Est, dove il territorio digrada in modo meno aspro verso il mare. Potrai scegliere se avventurarti in un’escursione di 4h per raggiungere la vetta del Filo dell’Arpa, il punto più alto dell’isola, oppure se goderti il mare con un giro dell’isola in barca, che comprenderà un’immersione lungo la Schiena del Drago, allo scoglio di Montenassari. Pranzo a bordo e partenza nel pomeriggio per Filicudi, l’isola dei miti e delle leggende che i pescatori tramandano da generazioni. Cena e pernottamento.

Il quarto giorno è dedicato all’isola di Filicudi. Dopo la colazione, l’escursione comincia con un breve trekking al promontorio con tappa al villaggio preistorico di Capo Graziano e alla cava di macine, risalenti al periodo degli antichi Romani. Rientro in barca e visita della secca davanti al promontorio. Visita a “La Canna”, uno scoglio plasmato dal mare e dal fuoco, punto magico dell’isola. Pranzo a bordo e partenza per Santa Maria di Salina, comune che si erge alle pendici della Fossa delle Felci, dove è visibile un enorme cratere ricoperto dalla vegetazione. Ti tufferai nelle acque cristalline della spiaggia di Pollara, il luogo di cui si innamorò il regista Massimo Troisi, che decise di ambientare qui le scene più suggestive del film “Il Postino”, di cui visiterai il set alla Casa del postino. La spiaggia, situata sotto una ripida scogliera a forma di anfiteatro a strapiombo sul mare, è uno dei luoghi più affascinanti di tutte le Eolie. Rientro in barca, cena e pernottamento.

Colazione e trasferimento alla Secca del Capo, dove ti immergerai in mare facendo snorkeling: la particolarità di questo luogo è la presenza di un vulcano sommerso, la cui cima si trova a 9 metri di profondità, e la parete che compone la secca scende quasi verticalmente creando un paesaggio suggestivo che sprofonda nelle acque sempre più scure. Rientro in barca, pranzo e successiva partenza per Panarea, una terra che porta la testimonianza di un tumultuoso passato, fatto di conquiste e pirateria, che ha segnato l’aspetto dell’isola e le tradizioni dei suoi abitanti. Arrivo a Cala Junco dove ti immergerai nuovamente nel blu. Visita del paese e dei suoi luoghi di attrazione. Cena a bordo e pernottamento a Cala degli Zimmari.

Colazione e snorkeling nelle bellissime zone di Lisca Bianca, Lisca Nera, Formiche, Dattilo e Basiluzzo: un’area dal fascino particolare per la presenza degli scogli che formano un arcipelago a sé stante, poggiato su un unico complesso vulcanico, un vero e proprio paradiso per i sub. Le coste di Panarea sono una dimostrazione della possente natura vulcanica del luogo e racchiudono meraviglie tutte da scoprire. Trasferimento a Stromboli presso il molo di Scari per il pranzo e discesa a terra. Nel pomeriggio escursione al Pizzo Sopra la Fossa e ai Vancori, dove osserverai le esplosioni tipiche del Vulcano. Cena e pernottamento a bordo.

Colazione a bordo e successive immersioni a Strombolicchio, un piccolo scoglio al largo di Stromboli. In seguito si riparte per Portorosa con sosta prevista ai Faraglioni di Lipari, due giganti di roccia a guardia dell’isola, o alla Grotta del Cavallo, nome originato dalla presenza, in passato, dei cavallucci marini. Pranzo e trasferimento a Portorosa. Cena e pernottamento a bordo.

Rientro e sbarco a Portorosa, è l’ora dei saluti e di lasciare a malincuore questo meraviglioso arcipelago della Sicilia.

La quota include

La quota non Include

Scegliendo questo viaggio Sharewood hai la possibilità di aderire al progetto LifeGate PlasticLess®  e contribuire in maniera concreta al recupero di rifiuti plastici nei mari italiani. LifeGate PlasticLess® è un progetto nato per tutelare la salute del mare con l’obiettivo di diminuire l’inquinamento degli oceani attraverso la raccolta dei rifiuti plastici nelle acque dei porti e nei circoli nautici.

vuoi parlare con un Travel Expert?

Contattaci!