Avventura in bici nel Salento

8 Giorni / 7 notti

a Partire da 1.250€

Vacanza Itinerante

PEDALA TRA GLI ULIVI SECOLARI, LE MASSERIE E IL MARE

Il Salento è genuinità, accoglienza e calore, tre ingredienti sempre presenti sulla tavola, ma anche nei sorrisi dei suoi abitanti. Vieni a scoprire, in sella alla bicicletta, questa terra della Puglia meridionale. Lasciati trasportare dalla tradizione, dalla vitalità, dal folklore e da “lu sule, lu mare, lu ientu”, cioè il sole, il mare, il vento: le caratteristiche che rendono il Salento così speciale.

PERSONE MAX: 20

Natura
85%
Cultura
70%
Sport
50%

Arrivo all’aeroporto di Brindisi. Trasferimento a Lecce e visita guidata della città: Lecce è il fulcro culturale del Salento, una delle più belle città d’arte del Meridione. Le sue antichissime origini messapiche e i resti archeologici della dominazione romana si mescolano alla ricchezza e all’esuberanza del barocco, tipicamente seicentesco, delle chiese e dei palazzi del centro. Una città calorosa e animata da una ricca vita sociale. Sistemazione in hotel, briefing e cena di benvenuto.

Partenza dal centro storico di Lecce per raggiungere la costa, attraversando campagne coltivate, uliveti e la città fortificata di Acaya: la cinta muraria, la cittadella e il castello fanno del complesso di Acaya una preziosa testimonianza del feudalesimo nel Salento. Considerato uno dei migliori esempi di architettura difensiva rinascimentale di Terra d’Otranto, il Castello di Acaya veglia sul piccolo borgo custodendo secoli di storia. In seguito giungerai all’Oasi WWF Le Cesine, immergendoti in un paesaggio di dune, aree palustri, canali di bonifica e macchia mediterranea; si tratta infatti dell’ultimo tratto rimasto delle vaste paludi costiere che un tempo caratterizzavano il litorale da Brindisi ad Otranto. Pausa pranzo a base di pesce sul mare e prosecuzione del tour lungo la costa fino ai laghi Alimini, un’altra oasi di pace tra le pinete. Visita guidata ad Otranto; la città, nota anche come “Porta d’Oriente”, si mostra solare e carica di fascino orientale, portando i segni dei suoi antichi abitanti. Cena.

Il terzo giorno ti immergerai nell’entroterra otrantino, lungo la valle del fiume Idro, per scoprire gli antichi mestieri artigiani del luogo ed esplorare il giardino megalitico di Giurdignano, incontrando i dolmen e menhir dell’Età del bronzo. Una tappa doverosa sarà al giardino botanico La Cutura, regno di piante grasse tropicali, unico in Europa per la varietà di cactus; da qui si prosegue alla scoperta di masserie agricole dove poter degustare prodotti tipici locali. Il rientro sarà caratterizzato dalla visita alla cava di bauxite e da un tuffo in acqua dolce davvero speciale. Si pedala verso sud, verso il faro di punta Palascìa, estremo lembo ad est d’Italia per arrivare a Torre Sant’Emiliano in agriturismo. Piccolo trekking e aperitivo alla splendida torre, cena tipica.

Dopo la colazione vista mare si procede verso Torre Minervino. L’ambiente si fa selvaggio mentre l’itinerario porta a Santa Cesarea, luogo incastrato fra muri di antiche cave di tufo e il caratteristico centro storico di Castro; sarà indimenticabile la visita alla grotta Zinzulusa che percorre per quasi 200 metri le viscere della terra. Muretti a secco, antichi terrazzamenti, pinete e borghi costieri saranno la cornice lungo la quale si sviluppa l’itinerario verso il profondo sud. A pochi chilometri da Leuca ecco aprirsi il Canalone del Ciolo: un canyon calcareo di interesse geologico ed archeologico oltre che botanico e sportivo, un ultimo splendido tratto di litoranea per arrivare al santuario di Santa Maria di Leuca. Cena tipica in trattoria e rientro notturno a Leuca.

Giornata dedicata alla scoperta del Capo di Leuca, un luogo affascinante e ricco di tesori, dal porto antico fino al lungomare: visitare Leuca significa ripercorrerne la storia, dagli insediamenti rupestri, le cripte, le antiche chiese e i castelli circondati da ulivi secolari, fino alle ville ottocentesche o i frantoi ipogei. Il patrimonio culturale si mescola perfettamente con quello naturale, come le insenature nascoste nell’azzurro del mare o le grotte marine. Arrivo a Novaglie per un pranzo a base di pesce in riva al mare. Qui avrai tempo per un po’ di relax prima di salpare per l’escursione in barca. Rientro in porto per raggiungere il borgo di Gagliano del Capo dove, a palazzo Comi, si terrà il corso di pasta fatta in casa. Cena casereccia con la pasta appena fatta e rientro notturno alla base.

Il tour continua verso nord, lungo le spiagge di sabbia bianca bagnata dalle acque limpide. Pedalando raggiungerai la campagna, dove farai tappa in un’antica masseria per degustare i prodotti tipici locali. Proseguirai poi per Gallipoli, dove visiterai lo splendido centro storico. Ti regalerai infine una pedalata al tramonto, per rilassarti lasciandoti trasportare dai toni rossastri del cielo, mentre il sole si tuffa nel mare, gustandoti un aperitivo. Cena in Hotel e serata libera a Gallipoli.

Nella giornata di rientro a Lecce esplorerai una vera chicca del territorio: la Grecia salentina, cioè un’area linguistica ellenofona costituita da 9 comuni in cui si parla un dialetto neo-greco noto come “griko”; il Parlamento italiano ha riconosciuto la comunità come minoranza linguistica. Si riparte in sella alle bici, direzione est verso Cutrofiano, dove visiterai l’antica bottega Salvino e imparerai a lavorare la terracotta. Si arriva poi a Galatina, dove potrai visitare la chiesa interamente affrescata di S. Caterina d’Alessandria e lo splendido centro storico. Giungerai poi a Soleto, per la visita della chiesetta di Santo Stefano risalente alla metà del XIV secolo. Sempre verso sud passando per Sternatia guadagnerai la strada fra gli ulivi che ti riporterà a Lecce. Ultima cena insieme.

Mattina libera e successivo ritorno a Brindisi. Il viaggio termina!

 

La quota include

La quota non Include

Scegliendo questo viaggio Sharewood hai la possibilità di aderire al progetto LifeGate PlasticLess®  e contribuire in maniera concreta al recupero di rifiuti plastici nei mari italiani. LifeGate PlasticLess® è un progetto nato per tutelare la salute del mare con l’obiettivo di diminuire l’inquinamento degli oceani attraverso la raccolta dei rifiuti plastici nelle acque dei porti e nei circoli nautici.

vuoi parlare con un Travel Expert?

Contattaci!