- #ADVENTURETRAVELACADEMY-

City Food & People Portogallo

Se viaggiare per te è soprattutto provare emozioni, questo tour ti condurrà ad assaggiare la vera essenza del Portogallo, che si rispecchia nella sua cucina e nel suo popolo, in una girandola colorata di sensazioni; attraversando spiagge dorate e montagne brulle, passeggiando per città piene di fascino ed antichi mercati, ne coglierai l’identità profonda.

Vogliamo farti vivere #epicoutdoormoments

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Itinerario

Arrivo all’aeroporto internazionale OPO e trasferimento libero a Guimarães, incontro con il tour leader e tempo libero.
Guimarães che ha dato i natali ad Afonso Henriques, primo re del Portogallo, si considera la culla del regno portoghese; la nostra storia non poteva che iniziare da qua. Pernottamento in hotel.

Colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita guidata di questa città medioevale, il cui centro è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2001. 

Potrai respirare la sensazione di orgoglio per il proprio passato già dalle viuzze labirintiche e attraverso le piazze pittoresche, ma poi ne avrai definitiva conferma camminando lungo i merli del “Castelo” dalle sette torri, dove si dice sia nato il primo re del Portogallo ed all’interno degli ampi saloni del Palazzo Ducale. Apprezzerai sicuramente la cucina povera ma fiera delle varie “tascas” locali, in cui il baccalà è re incontrastato e respirerai l’atmosfera mistica dei sentieri e delle grotte sulla cima del Monte Penha, che potrai raggiungere anche con una vecchia funicolare. Da una ricchezza storica passerai a fine giornata alla ricchezza della terra e delle tradizioni familiari: ti porteremo infatti in una antica “quinta” dove da generazioni si produce in maniera organica ed artigianale il Vinho Verde

Dopo aver capito come si può vivere di ciò che si coltiva potrai finalmente degustare questo giovane vino, ancora poco conosciuto in Italia. Pernottamento in hotel. 

 

Informazioni pratiche: abbigliamento sportivo e con scarpe comode, percorso al Monte Penha a piedi e sulla scalinata al Monte de Santa Luzia adatto solo a persone allenate, in alternativa consigliamo la funicolare in entrambi i casi.

Dopo la colazione in hotel si parte per Campo Do Gerespunto di accesso per il Peneda-Gerês National Park superato  il quale ti ritroverai nel XII secolo, dove ancora sopravvivono villaggi in pietra, ecosistemi antichi e lo stile di vita dei primi  abitanti della nazione portoghese. 

Attraverso i suoi molteplici sentieri ti perderai tra foreste di faggi, querce e pini, tra laghetti e cascate; quando ti fermerai su uno dei tanti “miraduro” potrai ammirare un paesaggio che non ha eguali e che ricorda un po’ i canyon americani e un po’ le valli alpine. 

Rientro a Guimaraes. Pernottamento in hotel.

Dopo la colazione in hotel partenza per un percorso guidato alla scoperta delle splendide Dune di Sao Jacinto a sud di Porto. Dalla montagna all’oceano per scoprire un territorio  altrettanto selvaggio e altrettanto spettacolare, fatto di dune spazzate dal vento e di lunghe spiagge che si perdono nelle onde dell’oceano. Questo circuito ad anello di 8 chilometri è l’habitat naturale di una moltitudine di uccelli migratori come il cormorano dalla faccia bianca. 

Dopo questa piacevole camminata ti porteremo ad Aveiroche molti chiamano “la Venezia portoghese”, a causa dei canali che attraversano la piccola cittadina e dei “moliceros”, imbarcazioni che una volta venivano usate per la raccolta delle alghe. Ma Aveiro non è famosa solo per il richiamo a Venezia, ma soprattutto per essere la culla degli “Ovos Moles”, antichi dolci portoghesi fatti con uova e zucchero. Qui imparerai a farli con le tue mani e ti calerai nei ritmi lenti delle donne di Aveiro di un tempo. Rientro a Guimarães. Pernottamento in hotel.

Colazione in hotel. Il quinto giorno partirai come un ì cittadino portoghese, con il treno, dalla stazione di Guimarães e andrai
alla ricerca delle origini moderne del Portogallo nella città che dà il nome alla nazione: Porto. Città romantica, racchiude in sè l’essenza della popolazione portoghese: l’orgoglio per la propria terra, il carisma dei suoi abitanti, l’amore per l’ottima cucina e per i vini rinomati, l’allegria dei palazzi colorati appoggiati alle sponde del fiume e la malinconia dei suoi tramonti. Vivrai tutto questo con un percorso guidato che attraversa i mercati tutt’ora attivi come quello De Bolhao o quello del Bom Successo; farai capolino nelle varie “tascas” (osterie tipiche) e terminerai dopo l’attraversamento del ponte Dom Luis I, lungo l’esplanade di Vila Nova de Gaia, al cospetto delle grandi aziende vinicole che producono il vino Porto. Qui, dopo aver assaggiato le varie sfumature della città, ti farai inebriare dai sapori del vino più famoso del Portogallo, ammirandone i colori riflessi in uno dei malinconici tramonti lusitani. Rientro a Guimarães. Pernottamento in hotel.

Colazione in hotel. Partiamo alla volta di uno dei gioielli della Costa Verde: Viana do Castelo. Splendida città medioevale che svelerà la sua magnificenza solamente una volta raggiunta la cima del Monte de Santa Luzia. Una volta giunto al cospetto del Templo do Sagrado Coracao de Jesus tutte le tue fatiche saranno ripagate e potrai godere di quello che il National Geographic ha definito “uno dei più bei panorami del mondo”. Salutato questo incanto, scenderai fino al pittoresco centro storico dove potrai curiosare all’interno della Gil Eannes, la nave ospedale ancorata sul porto, e magari sbirciare i surfisti che affrontano le alte onde di Praia do Cabedelo. Ti sposterai poi a Barcelos, dove ogni giovedì si tiene il più antico e famoso mercato della zona del Minho. Qui ti addentrerai tra banchi di ceramiche (sono famose le “louca de Barcelos”), di ceste fatte a mano e naturalmente di generi alimentari; respirerai il forte spirito rurale che il mercato conserva magari addentando un panino
casereccio con del “chourico” (salsiccia portoghese aromatizzata con paprika). Ma Barcelos non è famosa solo per la sua “feira” ma anche per essere la città dove il fiero “Gallo” portoghese è diventato un’icona nazionale. Ti divertirai a scovarne di ogni forma e colore ad ogni angolo della cittadina e a scoprire pezzo per pezzo l’antica
leggenda. Rientro a Guimarães. Pernottamento in hotel.

Colazione in hotel. Dopo tutte queste esperienze è giunto il momento di rilassarsi un po’ al mare, perché il Portogallo è anche questo: spiagge lunghe e dorate che brulicano di attività. Una volta giunti a Matosinhos beach non resta altro che scegliere come intrattenersi: si può praticare surf o kitesurf, si può fare una passeggiata fino a Foz do Douro, si può noleggiare una e-bike e pedalare lungo la costa, oppure semplicemente starsene sdraiati al sole ammirando l’oceano. Qui potrai assaggiare il pesce più fresco della costa che viene portato dai pescherecci al mercato municipale di Matosinhos. Dopo una giornata di relax come se fossi un abitante di Porto, vivrai la più intensa delle emozioni portoghesi: la saudade. In una “taberna” lungo le rive del Douro assaporerai i piatti tipici di Porto e ti commuoverai ascoltando le malinconiche note del Fado. Una voce potente e una chitarra a 12 corde ti racconterà la vera essenza
del Portogallo. Rientro a Guimarães. Pernottamento in hotel.

Colazione in hotel e trasferimento libero all’aeroporto internazionale di Porto per il volo di rientro.

Clima e abbigliamento 

Il Portogallo del nord ha un clima mite influenzato dall’oceano, più fresco e piovoso man mano che ci allontaniamo da quest’ultimo. Le estati sono soleggiate e molto ventilate. Il periodo più piovoso va da Novembre a Febbraio sebbene si possa verificare qualche tempesta improvvisa anche in estate; per questo consigliamo di mettere in valigia un abbigliamento leggero, telo mare e costume, una maglia più pesante, giacca impermeabile e scarpe comode da trekking!

Esperienze top del viaggio

Trekking nel Peneda-Geres national park lungo un percorso che si snoda su un’antica strada romana dove scoprire le pietre miliari con su inciso ancora il nome dell’imperatore che regnava in quel periodo.

Salita al santuario de Santa Luzia fino alla cima della collina di Viana do Castelo, da dove si ammira quello che il National Geographic ha definito uno dei paesaggi più belli al mondo.

Ovos moles cooking class ad Aveiro, dove si mettono le mani in pasta, o meglio nell’uovo, per creare questo dolce tipico.

Cibo e prodotti locali

Il re assoluto della gastronomia portoghese è il bacalhau, cucinato in cento varianti diverse; particolarmente apprezzata quella di Guimarães, a Mumadona, in forno con cipolle stufate e una mousse di patate. In tema di dolci il Portogallo offre una grande varietà di ricette regionali: da provare gli ovos moles di Aveiro, un ripieno di uova e zucchero, racchiuso in una cialda a forma di conchiglia. Il tutto annaffiato da un giovane Vinho verde del Minho o da un più famoso Porto delle valli del Douro.

Libri da leggere prima di partire 

Non possono mancare nella tua libreria: The Passenger Portogallo che apre gli occhi su un Portogallo in piena rinascita nel tentativo di costruire la sua personale via alla contemporaneità; Lo splendore del Portogallo di Antonio Lobo Antunes che invece guarda al passato mostrando uno spaccato del complesso processo di decolonizzazione; infine Viaggio in Portogallo di Jose Saramago, una guida anomala che parla di geografia e di psicologia di un popolo.

Info utili sul Portogallo

Documenti: passaporto o carta identità valida per espatrio in corso di validità; valuta: euro; lingua: il portoghese è la lingua nazionale, ma nelle località turistiche è diffuso anche l’inglese e lo spagnolo; ora: -1 rispetto all’Italia; voltaggio: si usano prese tedesche di tipo “shuko” a due fori, la tensione elettrica è 230V; avvertenze: attenzione quando si nuota nell’oceano perchè le correnti sono molto insidiose.

Natura
90%
Sport
30%
Food
80%

La quota include

La quota non Include

Travel Designer

FRANCESCA T.

Francesca, nata a Siena, si avvicina al mondo del turismo grazie ad una morbosa curiosità per tutto ciò che è “resto del mondo”. Ha una lunga esperienza presso agenzie  viaggi e tour operator locali e dopo aver ottenuto nel 2003 il diploma di direttore tecnico si è dedicata a declinare la sua creatività nella ricerca dell’itinerario più adatto per ogni suo cliente.

hai bisogno di aiuto?

Ricevi in anteprima gli Itinerari Giordania

Dagli antichissimi e magici paesaggi del Wadi Rum, al caotico centro urbano di Amman, dalle magnifiche rovine di civiltà passate, agli splendori senza tempo della via dei Re.
Concediti un’avventura ricca di storia, attraverso innumerevoli attività ed escursioni e scopri il paese che ospita una delle sette meraviglie del mondo moderno.