- #ADVENTURETRAVELACADEMY-

Enocicloturismo Alentejano

Ami pedalare circondato dai colori della natura, dal silenzio interrotto solo dal tuo respiro, sotto un cielo terso di giorno e ricoperto di stelle alla sera? Questa terra offre panorami primordiali, distese di campi coltivati, alberi di sughero a perdita d’occhio, colline cariche di storia medievale e fattorie come quelle di una volta. Puoi goderti questi paesaggi autentici, dimenticati dal tempo dove le vigne han trovato terreno fertile e le 75 cantine presenti ne han valorizzato il fiore : il vino alentejano.

Vogliamo farti vivere #epicoutdoormoments

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Itinerario

Al tuo arrivo all’aeroporto internazionale LIS un van ti porterà oltre il Tago (questo è il significato letterale della parola Alentejo) con destinazione Evora. Dopo il check in avrai tempo libero per iniziare a respirare l’atmosfera lusitana partendo proprio dal capoluogo alentejano. Pernottamento in hotel.

La giornata inizia con la visita ad una cantina storica della provincia, dove potrai iniziare la tua conoscenza dell’enologia alentejana. Dopo il pranzo e la degustazione, rientro in van e tour guidato per il centro storico di Evora tra musei e monumenti: l’influenza dell’Impero Romano sarà subito visibile! Rientro in hotel e pernottamento.

Preparati per salire in sella alla tua bici! Si pedala dalla città di Evora passando per Reguengos de Monsaraz: vedrai vigneti a perdita d’occhio! Ammirerai le splendide ceramiche esposte a São Pedro do Corval per arrivare poi in hotel. Dopo il pranzo si prosegue a piedi per la città di Monsaraz: la strada è tutta in salita verso questo baluardo medievale, ma sarai ricompensato da una cittadina bianca, silenziosa e con una vista mozzafiato. Pernottamento in hotel.

Dettagli tecnici sul percorso in bici: strada asfaltata, Evora – Corval 43 km, Corval – Monsaraz 9 km

Colazione in hotel. Partenza in bici per la città di Mourão. Qui avrai un primo assaggio del più grande lago artificiale d’Europa, l’Alqueva. Giunto a destinazione, ti attende un pranzo e una degustazione in una delle poche cantine al mondo dove il vino viene conservato in enormi anfore di terracotta, le talhas. Rientro in hotel, pernottamento.

Dettagli tecnici sul percorso in bici: strada asfaltata, Monsaraz – Mourão 15 km – Amareleja 23 km 

Colazione in hotel. Si pedala alla volta del lago Alqueva, per un’intera giornata all’insegna del relax in barca lungo il lago e le sue sponde. Dopo il rientro in bici in hotel, cena e transfer in van verso la sede di Dark Sky Alqueva: un astronomo ti guiderà nell’osservazione delle stelle che popolano numerose il cielo alentejano, cui seguirà un blind wine tasting: nell’oscurità i sensi amplificano il gusto! Rientro in hotel, pernottamento.

Dettagli tecnici sul percorso in bici: strada asfaltata, Monsaraz Praia Fluvial de Monsaraz 3,5 km

Colazione in hotel. L’ultima giornata in sella prevede la tratta da Monsaraz a Redondo, una cittadina che ha provato a farsi spazio tra gli innumerevoli alberi di sughero presenti sul territorio. Potrai guardarli da vicino e imparare tutti i loro segreti in una tenuta con un percorso di trekking che ti porterà sulla collina più alta per un picnic con specialità portoghesi fatte in casa; se preferisci il percorso si può fare anche in jeep! Ritorno a Evora e pernottamento.

Dettagli tecnici sul percorso in bici : strada asfaltata, Monsaraz – Redondo 32 km, Redondo – Evora 35 km

 

Dopo aver vissuto a stretto contatto con l’entroterra alentejano, ci si sposta sulla costa atlantica, a Comporta, per una giornata di assoluto relax cullati dalle onde del mare. Nel tardo pomeriggio, transfer in van ad Alcácer do Sal, una piccola gemma a ridosso del fiume Sado. Rientro in hotel ad Alcácer do Sal, pernottamento.

Colazione in hotel e transfer all’aeroporto internazionale LIS per il volo di rientro.

Clima e abbigliamento

Settembre è il mese ideale per visitare questa regione, con temperature notturne intorno ai 18 gradi e diurne intorno ai 25 gradi. Difficilmente incontrerai delle piogge ma è consigliabile portare con sé una giacca a vento e un golf per la sera. Non dimenticare il perfetto outfit da ciclista ed anche delle calzature leggere per quando dovrai scendere dalla sella ed esplorare i dintorni. Metti in valigia, se puoi, una muta termica, le acque dell’Atlantico possono essere fredde anche d’estate.

Esperienze top del viaggio 

Il carattere autentico, selvaggio e vintage dell’Alentejo ti accompagnerà per tutta la vacanza. Avrai l’opportunità di ammirare lo splendido tappeto di stelle delle notti alentejane in un vero osservatorio, potrai attraversare distese di sugheri, partecipare attivamente al periodo della vendemmia e goderti la navigazione sul lago Alqueva. Quando l’entroterra non avrà più segreti per te, ti attenderà la spiaggia dell’Atlantico per salutarti prima del tuo ritorno a casa.

Gastronomia e prodotti locali

L’Alentejo è un simbolo della tradizione portoghese, anche a tavola. Potrai gustare carni di maiale e agnello, protagoniste assieme al pão alentejano nelle celebri açordas (zuppe di pane e carne), sopas de tomate o nei pratici bifanas (panini imbottiti). Assolutamente da provare i dolci: dai doces conventuais (budini) alle queijadas, dolci fatti con formaggio di pecora. Riguardo l’artigianato, il sughero è la materia prima d’eccellenza, mentre a Corval sono veri maestri con le olarias (ceramiche)

Libri da leggere prima della partenza 

Il libro più famoso dedicato a questa regione è sicuramente Una terra chiamata Alentejo, di José Saramago; un altro racconto ambientato qui ma decisamente più surreale e grottesco è Gesù beveva birra, di Afonso Cruz. Se volessi cimentarti nella lingua portoghese, Os sabores do Alentejo: História, vinhos e receitas è un impareggiabile ricettario.

Informazioni utlili

Per l’ingresso nel Paese è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio. Il prefisso internazionale è +351. Nelle città ci sono molti sportelli bancomat ma è consigliabile aver sempre con sé denaro contante, molti esercizi non utilizzano la carta di credito. Prese elettriche identiche a quelle italiane. Fuso orario: l’ora ufficiale è quella di Greenwich (un’ora in meno rispetto all’Italia). Lingue parlate: portoghese e inglese (ma poco diffuso in Alentejo).

Natura
84%
Sport
79%
Food
75%

La quota include

La quota non Include

Travel Designer

Nadia M.

Nadia è una viaggiatrice molto curiosa e appassionata, parlerebbe con chiunque, assaggerebbe qualsiasi pietanza e ha spesso la testa tra le nuvole, infatti è un’assistente di volo. 

Grazie al suo lavoro ha visitato molte località ma come dice sempre, richiamando le sue origini baresi, “Meh, il mondo è un posto assai grande”.

hai bisogno di aiuto?

Ricevi in anteprima gli Itinerari Giordania

Dagli antichissimi e magici paesaggi del Wadi Rum, al caotico centro urbano di Amman, dalle magnifiche rovine di civiltà passate, agli splendori senza tempo della via dei Re.
Concediti un’avventura ricca di storia, attraverso innumerevoli attività ed escursioni e scopri il paese che ospita una delle sette meraviglie del mondo moderno.