Messico Maya Discovery

9 Giorni / 8 notti

a Partire da 2099€

"Into the wild" tra giungla, templi maya e cenotes

DAI RESTI MAYA FINO ALLE SPLENDIDE RISERVE NATURALISTICHE

Un viaggio sorprendente in cui attraverserai ben 4 stati del Messico: Lo Yucatan, il Campeche, il Chiapas ed il Quintana Roo. Attraverserai in barca Rio Lagartos e la spettacolare laguna Bacalar, vedrai ben 6 siti archeologici di antiche città perdute e piramidi e attraverserai riserve naturali strabordanti di cascate, piante e animali selvatici. Un grande viaggio tra storia antica, leggende, natura, profumi, fauna e colori. Sarà davvero indimenticabile!

Natura
90%
Cultura
90%

Si parte! CANCUN – PLAYA DEL CARMEN

Arrivo all’Aeroporto di Cancun. Trasferimento in hotel a Playa del Carmen e pernottamento.

LAS COLORADAS – RIO LAGARTOS – EK BALAM

Dopo colazione trasferimento da Playa del Carmen e arrivo nella località di Las Coloradas nella Riserva di Río Lagartos. Nella laguna di Las Coloradas ci si ritrova davanti un paesaggio fiabesco: il Lago Rosa. Anche se sembra impossibile il colore dell’acqua che troverete è esattamente quello delle foto ed è dovuto alla grande quantità di plancton rosso e altri piccoli crostacei d’acqua salata. Caratteristico è il contrasto del rosa con la spiaggia bianchissima che circonda la laguna, donandovi un colpo d’occhio che difficilmente dimenticherete. Poi, si attraversa il Rio Lagartos in barca, con cui potrete passare agilmente nei canali in mezzo alle foreste di mangrovie per poi sfociare all’interno della laguna. Davanti a voi 60.000 ettari di natura incontaminata e la più grande colonia di fenicotteri rosa del Messico. Ma non solo, infatti la riserva naturale fa da casa anche a coccodrilli, aironi, pellicani, cormorani e ad oltre 500 altre specie di animali tra uccelli, anfibi, pesci e mammiferi. Pranzo sulle Lagune. In pomeriggio visita del sito Maya di Ek Balam, a circa 30 km a nord di Valladolid. Le origini risalgono al 300 a.c. circa e, diversamente dagli altri siti archeologici, è possibile arrampicarsi sulle rovine e godere della vista dall’alto sulla fitta foresta che si estende a perdita d’occhio. Dopo aver visitato Ek Balam fermarsi al cenote X’Chanche per un bel bagno rinfrescante è d’obbligo. Il cenote si presenta come un buco circolare tra la vegetazione lussureggiante, una piccola cascata e innumerevoli liane che toccano l’acqua creando contrasti blu-verdi sotto il sole pomeridiano. Al termine, trasferimento e pernottamento a Valladolid, piccola città dal fascino coloniale.

 

CHICHEN ITZA – CENOTE YOKDZONOT – IZAMAL

Al mattino visita di uno dei siti archeologici più rinomati e ben conservati al mondo: Chichén Itzá, il monumentale complesso Maya definito Patrimonio Unesco dal 1988, si annovera anche tra le Sette Meraviglie del Mondo. Poi, ci sposta al Cenote Yokdzonot, gestito dalle signore della cooperativa Maya. E’ molto suggestivo e poco frequentato, questo lo rende un luogo di pace immerso nella natura. Non si può non fare un tuffo in queste acque cristalline incorniciate da stalattiti e dalle imponenti radici degli alberi. Pranzo tipico yucateco nel ristorante della cooperativa. Nel pomeriggio trasferimento per la visita di Izamal, splendida e coloratissima città coloniale dove si respira l’atmosfera dei magici pueblos del Messico. Quasi tutti gli edifici di Izamal sono dipinti di color giallo pastello, il che le è valso il soprannome di “città gialla”. Visita del suo Monastero e della zona archeologica con le antiche piramidi che dominano il centro della città, come quella di Kinich Kak Moo. Al termine, trasferimento e pernottamento a Mérida.

UXMAL – HACIENDA DI YAXCOPOIL

Al mattino visita del sito Maya di Uxmal, uno dei più belli con il suo caratteristico stile architettonico. Anch’esso patrimonio Unesco, il sito archeologico ha un estensione di 12 km2, è piuttosto ampio e gli edifici da visitare sono molti. Al termine, si riprende il cammino. Lungo la strada, doveroso fermarsi e sostare per il pranzo con saporite specialità messicane presso l’antica Hacienda Ochil per poi visitare la Hacienda Museo di Yaxcopoil e ammirare la bellezza dell’antica fabbrica dove si lavorava l’agave, immersa in parco di alberi secolari, che un tempo commerciava le fibre in tutto il mondo. Una zona ricca di storia a tratti magica e misteriosa. Trasferimento e pernottamento nell’affascinante città coloniale di Campeche.

CAMPECHE – PALENQUE

Dopo colazione, visita di Campeche, città affacciata sul golfo del Messico e magnificamente conservata dai suoi abitanti, tanto da esser stata nominata patrimonio Unesco. La città fu fondata a metà del 1500 dai coloni spagnoli in un territorio popolato dagli antichi Maya. In breve tempo grazie alla sua posizione particolarmente favorevole divenne uno dei porti maggiormente trafficati dell’America Latina: da qui partivano navi cariche di ogni bene dirette verso l’Europa. Questo traffico marittimo rese necessaria la sua fortificazione, fondamentale per difendere le navi e i bastimenti dai pirati. Venne così costruita un’imponente muraglia difensiva visibile e ben conservata ancora oggi. Ci sono inoltre diverse fortezze tra cui il Forte di San Miguel e quello di San Josè, oggi adibiti a strutture museali (museo archeologico Maya il primo, Museo dei pirati, navale e militare d’epoca il secondo). Visita dei musei delle fortezze e del mercato tradizionale. Pranzo sul mare. Al termine, in viaggio per raggiungere il luogo del pernottamento: Palenque.

PALENQUE – CASCATE MISOL HA – AGUA AZUL

Dopo colazione, visita guidata del sito Maya di Palenque, immerso tra verdi e rigogliose montagne. Lascia che la splendida architettura Maya si manifesti davanti ai tuoi occhi con i miti, i riti, le cerimonie e le credenze delle antiche popolazioni che condivisero questo territorio all’interno di una vegetazione che, fino ad oggi, ospita diversi tipi di uccelli colorati, scimmie urlatrici, giaguari, tartarughe e molte altre specie di animali che anticamente personificavano gli spiriti e gli dei. Al termine, trasferimento e visita delle imponenti cascate di Misol-Ha. Nel cuore della foresta, la zona è gestita da una comunità indigena del Chiapas incaricata di preservare la flora e la fauna locali: sono veri e propri custodi delle aree protette. Alla vista se ne resta estasiati e letteralmente a bocca aperta: il fragore dell’acqua che cade da un’altezza di più di 30 metri è intenso ed affascinante. Pranzo di fianco alle cascate. Poi, si passa alla visita delle cascate di Agua Azul, uno dei posti naturalistici più famosi del Messico. A differenza di molte altre, non c’è solamente una grossa cascata principale, bensì un susseguirsi di conche e pozze la cui acqua passa da una all’altra fino ad arrivare a valle. Caratteristico il colore turchese intenso determinato dalla presenza di carbonato di calcio nelle rocce. Pur essendo un sito prettamente turistico, non ha perso il contatto con la gente e la cultura indigena locale: capita spesso di imbattersi nei bambini del posto che giocano e fanno il bagno in queste acque. Trasferimento e pernottamento a Palenque.

CASCATE BARRIOS – XPUJIL

Al mattino visita delle cascate Roberto Barrios, ancora più suggestive di Agua Azul perché meno frequente e dunque immerse in un’oasi di pace. Pranzo presso l’hotel Misión prima del lungo tragitto che conduce verso Xpujil. Pernottamento a Xpujil.

XPUJIL – RISERVA CALAKMUL- BACALAR

Dopo colazione, trasferimento a Calakmul, regione che unisce una meravigliosa riserva tropicale alla magnificenza della civiltà Maya. Una guida naturalistica vi guiderà all’interno di questa foresta immensa, che copre quasi il 15% di tutto lo stato di Campeche e che si estende in Belize e Guatemala su una superficie di oltre 7.000 km²; è la più grande riserva tropicale del Messico. Questa enorme biosfera e patrimonio Unesco, ospita al suo interno 86 diverse specie di mammiferi, vivrete la sensazione di trovarvi vicino a giaguari, puma, ocelotti, tigrotti e leoncini (ben 5 dei 6 felini abitano il Messico), oltre a scimmie-ragno, cinghiali, cervi, pavoni, formichieri, aquile, tapiri. Ci sono inoltre 385 specie di uccelli, 18 di anfibi, 75 di rettili, 400 di farfalle e 31 di pesci, oltre a più di 1600 varietà di piante diverse. Al suo interno, oltre a tantissimi animali, visiterete uno dei più importanti siti archeologici della civiltà Maya. Scoprire gli insediamenti di questa antica città perduta immersa nella giungla è un’esperienza da non perdere! Al termine, trasferimento e pernottamento a Bacalar.

LAGUNA DI BACALAR – Fine dell’avventura!

Dopo colazione, pronti per un rilassante tour in barca nella meravigliosa laguna di Bacalar: sembra di essere ai Caraibi ma si tratta invece di acqua dolce dei Cenotes! Pranzo sulla Laguna e rientro verso la Riviera Maya. Questo fantastico viaggio termina qui.

La quota include

La quota non Include

Scegliendo questo viaggio Sharewood hai la possibilità di aderire al progetto LifeGate PlasticLess®  e contribuire in maniera concreta al recupero di rifiuti plastici nei mari italiani. LifeGate PlasticLess® è un progetto nato per tutelare la salute del mare con l’obiettivo di diminuire l’inquinamento degli oceani attraverso la raccolta dei rifiuti plastici nelle acque dei porti e nei circoli nautici.

vuoi parlare con un Travel Expert?

Contattaci!