Tour della Sardegna in catamarano

8 Giorni / 7 notti

a Partire da 1.418€

Settimana a bordo del catamarano

SCOPRI LA SARDEGNA ONDA DOPO ONDA

Un viaggio a bordo del catamarano alla scoperta delle coste incontaminate della Sardegna orientale. Per gli amanti del mare non c’è nulla di meglio che vivere a stretto contatto con esso: addormentarsi cullati dal dolce moto ondoso, risvegliarsi nel blu col profumo del caffè che si mischia a quello della brezza marina, attraccare nelle piccole spiagge di sabbia dorata, immergersi nelle acque di un azzurro cangiante.

Natura
90%
Cultura
70%

Accoglienza all’aeroporto di Cagliari. Trasferimento con bus privato a Santa Maria Navarrese, una piccola città sul mare in provincia di Nuoro. All’arrivo avrai la possibilità di fare acquisti per la cambusa e per la sistemazione in barca. Inizia così il tuo viaggio in catamarano, alla scoperta della costa centro-orientale della Sardegna, cullato dalle onde del mar Mediterraneo. Cena in barca e presentazione del tour e della guida. Notte al porto di Santa Maria Navarrese.

Dopo la colazione in barca, la giornata ha inizio navigando verso Pedra Longa, dove seguendo la costa raggiungerai l’Isolotto d’Ogliastra: si tratta di un piccolo arcipelago, riserva naturale, costituito da tre scogli di granito porfirico, ricoperti da una vegetazione rigogliosa che profuma l’aria di sentori mediterranei, e casa di alcuni rari volatili marini come berte, marangoni, gabbiani reali e corsi. Le sue acque, di un azzurro intenso su fondale roccioso, sono meta ideale per appassionati di snorkeling. Dopo l’arrivo e lo sbarco a Pedra Longa, inizia un facile trekking che ti porterà a Cala Fenile, una piccola insenatura incontaminata, immersa nella natura più selvaggia della costa ogliastrina, ideale per rilassarsi stesi sotto il sole caldo, ascoltando il rumore delle onde. Pranzo in barca oppure in spiaggia e riposo nel pomeriggio durante la navigazione. Serata ormeggiati in una delle bellissime insenature.

Navigazione sino a Portu Cuau, una piccola caletta raggiungibile soltanto in barca; il termine “cuau”, infatti, significa “nascosto”. Questa cala è nota per aver conservato sott’acqua, ancora visibili, i resti di una barca affondata nel 1963. Dopo lo sbarco ha inizio un facile trekking sotto-costa, da Porto Cuau sino a Porto Pedrosu, con salita al belvedere di Monte Santo da cui potrai ammirare le sfumature turchesi del mare che si estende all’orizzonte, punteggiato dalle vele. Successivamente si ritornerà a Porto Pedrosu e si pranzerà nell’area attrezzata.

La mattinata è dedicata a Cala Goloritzè, una delle spiagge più amate della Sardegna: qui mare e monti si incontrano armoniosamente, l’aspro e roccioso litorale arretra dolcemente verso l’interno, creando una scenografica insenatura. Fonti di acqua dolce scaturiscono dal mare come dei geyser, rocce marmoree modellate dal vento affiorano dall’acqua cristallina, i cui fondali potrai esplorare facendo snorkeling. Da questa caletta inizia il trekking che ti condurrà a Punta Salinas, per ammirare dall’alto la costa. Percorrendo gli antichi sentieri dei pastori, tra ovili e pascoli, si giungerà in un’area di sosta per pranzare sotto i ginepri secolari.

L’escursione comincia da Cala Sisine, imperdibile spiaggia che rende celebre il golfo di Orosei: piccoli ciottoli bianchi e mare dai colori meravigliosi, nascosta tra foreste di lecci e le falesie suggestive della Serra Ovra, che dall’altezza di oltre 500 metri scendono ripide a picco sul mare. I costoni rocciosi offrono un punto di vista eccezionale, come Capo Monte Santo, o il famoso “S’arcu e lupiru”, una grossa lastra di roccia che ha un’apertura circolare sul lato sinistro: una vera e propria finestra sul mare. Si arriverà poi sulla bellissima spiaggia di Cala Luna, un’insenatura protetta da ripide pareti rocciose, caratterizzata da una striscia di sabbia finissima e dorata che si immerge nel mare limpido. Qui potrai goderti un po’ di relax e pranzare al sacco in spiaggia.

Il sesto giorno il percorso di trekking tra gli arbusti profumati della macchia mediterranea giungerà, in tarda mattinata, a Cala Fuili. Procedendo lungo una ripida scalinata immersa in un boschetto arriverai alla spiaggia di sabbia e ciottoli. Pranzo in barca e nel pomeriggio si riparte col catamarano per ammirare l’intero percorso di trekking dal mare, con il meraviglioso contrasto tra il verde della vegetazione e il blu dell’acqua. Avrai la possibilità di visitare le piccole grotte sul mare, tesori nascosti nella roccia. Arrivo nel tardo pomeriggio a Santa Maria Navarrese.

Giorno libero, potrai rimanere sulla barca o goderti il sole steso sulla spiaggia, oppure aderire all’escursione facoltativa ad Orgosolo: si parte da Santa Maria Navarrese per raggiungere il paese famoso per i suoi murales che narrano la cultura barbaricina. In questo borgo-museo rimarrai assorto leggendo le storie emozionanti affrescate sui muri, e ascoltando la melodia dei Tenores: Orgosolo è la patria del tipico canto sardo a Tenore. Potrai inoltre gustare piatti tradizionali di questa terra con il pranzo tipico dei pastori, e dare sfogo alle energie con un facile trekking nel Supramonte di Orgosolo. Visita in paese accompagnati da una guida locale.

Sabato sbarco a Santa Maria Navarrese. Trasferimento in bus privato per l’aeroporto di Cagliari. A malincuore dovrai salutare questa splendida isola; non sarà un addio, ma un arrivederci.

La barca è un catamarano LAGGON 440 lungo quasi 14 metri e largo 7,70 metri. Comprende 4 cabine doppie, ognuna con un bagno (doccia e servizi igienici privati).

La quota include

La quota non Include

Scegliendo questo viaggio Sharewood hai la possibilità di aderire al progetto LifeGate PlasticLess®  e contribuire in maniera concreta al recupero di rifiuti plastici nei mari italiani. LifeGate PlasticLess® è un progetto nato per tutelare la salute del mare con l’obiettivo di diminuire l’inquinamento degli oceani attraverso la raccolta dei rifiuti plastici nelle acque dei porti e nei circoli nautici.

vuoi parlare con un Travel Expert?

Contattaci!