- SOL:AZZURRO•SERENITÀ -

Maremma in Musica: i suoni antichi etruschi

Blocca il tuo posto versando un acconto a partire da 165€

Il Tuo Sol

Pacato, sereno, creativo e fiducioso. Il colore associato a questa nota è l’Azzurro. Simbolo di comunicazione attraverso la creatività e la riflessione, è un colore che crea un rapporto armonioso con tutto ciò che lo circonda. 

Il Luogo

La Maremma: il cuore selvaggio della Toscana. La Maremma è buon vivere, buon vino e buon cibo. 

La Tradizione

La Maremma è una cornice naturale e culturale unica dove rivivere antichi suoni e strumenti musicali in un meraviglioso filo che ci unisce ad un mondo passato e allo stesso tempo così attuale.

L'esperienza

Un viaggio olistico e ispirazionale alla scoperta del mondo musicale etrusco: un incontro fatto di suoni ancestrali riprodotti dagli strumenti scoperti da Mensun Bound all’isola del Giglio.

Natura
90%
Sport
30%
Cultura
80%
Food
50%

LA COMPOSIZIONE Del viaggio

Arrivo individuale e sistemazione in hotel/agriturismo. Nel pomeriggio tempo libero. La Maremma è l’anima selvaggia della Toscana dove la dimensione del viaggio segue i ritmi della natura. Il Parco Naturale, familiarmente chiamato dai toscani “l’Uccellina”, è un territorio da esplorare senza fretta, a piedi, in bicicletta o a cavallo alla scoperta della sua natura incontaminata e selvaggia e dei suoi sapori enogastronomici locali. É solo con questi mezzi che non ci si fa sfuggire niente e ci si fa cogliere dal suo fascino indiscreto e misterioso del paesaggio collinare che discende poi verso il mare talvolta formando distese sabbiose e talvolta scogliere a strapiombo sul mare. La Maremma è buon vivere, buon vino, buon cibo, i perfetti ingredienti che insieme alla sua natura incontaminata creano un’autentica esperienza olistica ed ispirazionale. 

Colazione.

Il mondo musicale Etrusco visto con gli occhi e con il cuore di un musicista di fama internazionale quale è Stefano Cocco Cantini, sassofonista, collaboratore di Michel Petrucciani, Phil Collins, Ray Charles, Fiorella Mannoia e moltissimi altri artisti, docente dei Master “MAI” del Conservatorio Boccherini di Lucca. Un incontro in cui le emozioni e i suoni antichi, riprodotti dagli strumenti scoperti da Mensun Bound all’isola del Giglio, porteranno gli ascoltatori in un mondo fatto di suoni ed emozioni. 

Nell’incontro, della durata di circa 3 ore, verrà compiuto un viaggio a ritroso nel tempo e nei luoghi in cui 2600 anni fa, questi strumenti a fiato sottolineavano tutti i momenti più importanti della vita etrusca, dallo sport, alle attività ricreative, di culto e culinarie. 

Il mondo musicale dell’epoca era più vicino a noi di quello che ci immaginiamo, infatti questa ricerca condotta da Stefano, in collaborazione con l’archeologa e direttrice del museo di Vetulonia Simona Rafanelli, con Roberta Pieraccioli dei musei di Maremma e il conservatorio di Livorno, porta a delle scoperte sorprendenti. Dal 1975 circa, gli strumenti del Giglio, ritrovati in fondo al mare di Campese, stavano in una teca a Porto Santo Stefano, aspettando che qualcuno si accorgesse di loro, con tutto il loro potenziale artistico, con tutti i loro misteri. Misteri si! Perché il loro suono ti riporta indietro in un mondo fatto di emozioni forti. Le loro scale e le loro note, non sono esattamente come quelle a cui siamo abituati ad ascoltare oggi, loro hanno qualcosa in più…cosa?  Dal 1600 d.C. il genio dell’uomo modificò l’intonazione generale e introdusse il “sistema temperato equabile” come il “Clavicembalo ben temperato” di Bach ci ricorda. Ebbene, questo sistema ha allargato enormemente le possibilità creative, ma ha perso la magia di un sistema chiamato “Modale”, ripreso poi nel Jazz da Miles Davies e John Coltrane. Il suono che udirai sarà inoltre molto intenso per un’altra importante ragione, l’accordatura! 432 hertz. Questo numero indica un riferimento per l’accordatura generale, che normalmente oggi è 440. Questa modifica ha però stravolto un mondo in cui l’uomo era un tutt’uno con il suono e l’armonia, il “La” Verdiano, ma anche di Mozart, degli stessi Pink Floyd (Dark side of the moon, è registrato a 432hz) e soprattutto degli strumenti Etruschi, ha un legame forte con la nostra anima e con il nostro corpo. Scoprirai le ragioni, ne sentiremo gli effetti su di noi e capiremo quanto siamo legati alla Terra, alla sua vibrazione di circa 8 Hertz. Niente è casuale intorno a noi, l’assiolo lo sa, il canto di questo meraviglioso gufetto è generalmente in MI bemolle, la tonalità preferita dalla stragrande maggioranza dei musicisti e che Mozart chiamava la tonalità del Sole.

In questo incontro andremo a ricercare quel meraviglioso filo che ci unisce ad un mondo passato e allo stesso tempo così attuale, avvalendoti anche di un documentario che abbiamo realizzato, vincitore di 2 Festival del cinema Archeologico della durata di circa 25 min. Il documentario ti aiuterà a comprendere meglio la vita quotidiana e musicale in Maremma nell’antichità, si suonerà insieme le copie perfette degli strumenti Etruschi in un viaggio nel passato musicale che appartiene a tutti noi. 

Partenza e termine del viaggio in musica. 

Prenotazione sicura

cancellazione gratuita

Per questo pacchetto la cancellazione è gratuita fino a 10 giorni prima della partenza. 

Fin dall’inizio dell’epidemia, la priorità di Sharewood è stata la vostra salute e la vostra sicurezza, così come quella dei nostri partner locali, dei nostri team e delle nostre famiglie. 

Abbiamo sempre seguito le direttive e continueremo a farlo. Vogliamo permetterti di viaggiare in sicurezza e tranquillità. 

La quota include

La quota non Include

RICHIESTA INFORMAZIONI

SCOPRI LA
Maremma IN MUSICA

Come funziona? 

I nostri Travel Expert ti invieranno gratuitamente la scheda del viaggio e tutte le informazioni utili :)